Aggiornamento Portafoglio Italia: una settimana da incorniciare

Condividi

Non ci poteva essere miglior ritorno dalle vacanze pasquali! Non solo questa settimana il nostro Portafoglio Italia ha nuovamente battute l’indice FTSE MIB (ma ormai non dovrebbe essere più una sorpresa come potete voi stessi constatare qui) con un +2,39% contro un +2,32%, ma, cosa ancora più importante, il nostro portafoglio è ben sopra la parità dalla data del suo rilascio con un +2,26% contro una performance negativa dell’indice di -2,13%. Stiamo dunque riuscendo ad ottenere ciò che ci eravamo preposti fin dall’inizio: un paniere di titoli sottovalutati, poco volatili e che riuscissero a far meglio dell’indice di riferimento.

Con altrettanto realismo segnaliamo l’ennesima chiusura nervosa degli indici americani che sicuramente influirà sulla seduta di lunedì delle borse europee, ci sarà ancora da ballare insomma.

Infine va nuovamente sottolineata l’ottima performance di Telecom Italia Risparmio, come potete notare nella tabella che riporta il contributo di ogni singolo titolo al nostro portafoglio. Già in alcuni post precedenti abbiamo segnalato il titolo come caldo: sia attraverso dei certificati che avevano come sottostante direttamente il titolo, sia la sua versione risparmio presente nel nostro portafoglio.

Un’alta buona notizia è venuta fuori questa settimana: Cassa Depositi e Prestiti entrerà nel capitale di TIM con una quota pari al 5%. Tale notizia si va a sommare alla battaglia tra il fondo Elliott e Vivendi di qui avevamo già parlato qui. Che lo Stato abbia finalmente capito che vendendo le aziende strategiche sia ha un nocumento nel lungo termine? Che la fraintesa sbornia ultra-liberista stia segnando il passo? Difficile dirlo. Fatto sta che come azionisti non possiamo che trarre giovamento dal fatto che più player si stiano contendendo l’azienda e rimaniamo ancora positivi sul titolo malgrado il suo grande balzo in avanti di questi giorni.

Ricordiamo infine che il Portafoglio Italia è scaricabile qui e che per coloro che vogliano rimanere tempestivamente aggiornati consigliamo di iscriversi alla mailing list qui a destra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *