Mettiamoci il paracadute e puntiamo al 16%

Brutta settimana per l’indice FTSE-MIB, un bruttissimo -4,24% lo ha riportato sotto quota 19000 punti. Magra consolazione può considerazione il fatto che il Portafoglio Italia abbia contenuto le perdite a -3,72%. Ormai non dovrebbe più sorprendere nessuno che in condizioni di forte aumento della volatilità e discese delle quotazioni la risposta del Portafoglio Italia è migliore dell’indice stesso. Da segnalare è lo stacco dell’acconto del dividendo di ENI di 0,12€ che si sommano agli 0,43€ già incassati.

La cosa positiva per quanto mi riguarda, ma spero ormai lo sia per quelli di voi che mi seguono, è che questo ribasso l’ho visto arrivare da lontano, soprattutto le sue cause. Due sono i punti su cui ho insistito ripetutamente:

Continua a leggere…

La grande distribuzione può rendere più del 10% all’anno

I mercati azionari stanno mostrando un certa debolezza, non mi sorprende, da tempo predico estrema prudenza. Da tempo sottolineo come sia assolutamente folle ritenere risolta la problematica Covid-19 e come l’abbassamento delle misure “restrittive” messe in campo durante l’espandersi della pandemia avrebbe riprodotto gli stessi effetti già visti a febbraio. A riprova di ciò, ho riportato quanto successo in Canada con il virus Sars. Qui c’è un articolo che bene descrive la mia visione in tempi non sospetti, anzi in Continua a leggere…

10 Titoli italiani da monitorare per il 2021

Torno ad occuparmi del Portafoglio Italia visto che sono qualche post che non è stato nominato. Le ragioni le conoscete perché le ho sottolineate spesso: il motivo principale è il divieto “de facto” di distribuire i dividendi da parte degli istituti bancari causa covid. A ciò si è anche aggiunto il crollo del petrolio che ha indotto un titolo come ENI a tagliare il dividendo ed a Maire Tecnimont addirittura di sospenderlo.

È naturale che per il Portafoglio Italia, basandosi proprio sui dividendi, questo contesto è il più sfavorevole possibile. Malgrado ciò, Continua a leggere…

STM: Nuova strategia da 11.53%

In questo post andremo diritti al punto: ogni tanto, guarda un po’, il mercato ci ricorda che può anche scendere. Nell’arco di soli due giorni, il Nasdaq è arrivato a perdere l’11% dai massimi, prima di recuperare in parte nel pomeriggio di venerdì. I tempi per la nostra strategia illustrata la settimana scorsa ci vengono incontro, visto che, non volendo impiegare nuova liquidità, stiamo attendendo la scadenza del certificate su Netflix. Dopo questo storno stiamo pensando di liquidare Continua a leggere…