Quando c’è troppa isteria meglio puntare su business solidi

In attesa che il nostro paese rinsavisca, rivolgiamo il nostro focus oltreoceano. Abbiamo scelto un certificate che, a nostro avviso, è molto interessante sia in termini di bassa rischiosità ma anche in termini di rendimento. Inoltre il sottostante è un ben noto marchio d’abbigliamento USA, quindi un titolo al di fuori dell’attuale perdita di senno in atto in Italia. Non solo: lo strumento del certificate, come già visto per Tesla, Continua a leggere…

Meglio una FCA oggi che un Cristiano Ronaldo domani

Qualche settimana fa avevamo consigliato l’acquisto di un certificato sulla Juventus, con la prospettiva di portarlo a scadenza fino a Dicembre. La notizia del probabile arrivo di Cristiano Ronaldo ha fatto impennare il titolo portando così il certificato già al livello del bonus. Per questo motivo nella giornata di venerdì abbiamo liquidato la posizione a 114€, rinunciando quindi ai 2€ in quasi sei mesi. Abbiamo comunque messo a segno un ottimo 14% in tre mesi (56% annualizzato).

La liquidità così ottenuta la reinvestiremo sfruttando la recente debolezza del titolo FCA.

Come sempre il nostro investimento pondera attentamente il rapporto rischio rendimento. Per tale motivo abbiamo scelto  Continua a leggere…