Portafoglio Italia: un ottimo rimbalzo

Dopo l’affondo della scorsa settimana, il FTSE-MIB rimbalza soprattutto grazie alla conferma che la BCE continuerà, o meglio riprenderà, politiche monetarie espansive. La cosa non ci sorprende, fin dagli inizi di questo blog abbiamo affermato come la struttura economica europea per rimanere coesa non possa far altro che immettere liquidità nel sistema e come l’inflazione sia l’ultimo dei problemi. Un problema sarà invece Continua a leggere…

Portafoglio Italia: un esempio di scelte oculate

Questa è stata un settimana che mostra quanto sia importante diversificare il proprio portafoglio ma con intelligenza. Infatti, come ebbe a dire Warren Buffet, diversificare comprando un po’ di tutto significa semplicemente non aver idea di ciò che può creare valore e ciò che non può.

I numeri settimanali del nostro Portafoglio Italia spiegano meglio la cosa: se avessimo comprato un po’ di tutto in Italia, ad esempio con un ETF sul FTSE-MIB, avremmo fatto un altro -0,86%, mentre il nostro Portafoglio Italia non ha fatto una grinza rimanendo  Continua a leggere…

Portafoglio Italia: si ritorna sopra subito

Da quando in questo post ci siamo chiesti se ormai avessimo toccato il fondo, abbiamo avuto tre settimane consecutive di rialzo. Questa è stata sicuramente la più consistente dal punto di vista quantitativo: il FTSE-MIB ha messo a segno un +3,12%, meglio ancora ha fatto il Portafoglio Italia con un +3,36%. L’aspetto più importante è però il fatto che con il Portafoglio Italia è già tornato sopra la parità portandosi +1,3% e la performance è ancora più apprezzabile se la si confronta con quella del FTSE-MIB che si trova ancora a -8,08%. I titoli che hanno fatto meglio sono proprio quelli che avevamo segnalato come eccessivamente colpiti dal ribasso: Telecom Italia Risparmio e Intesa Sanpaolo.

Ricordiamo infine che il Portafoglio Italia è scaricabile qui e che per coloro che vogliano rimanere tempestivamente aggiornati consigliamo di iscriversi alla mailing list qui a destra.

Portafoglio Italia: FTSE-MIB abbiamo toccato il fondo?

Altro brutto affondo per l’indice FTSE-MIB che toccando quota 20269 punti fa segnare un -2,28% invalida il tentativo di rimbalzo della settimana scorsa. Il Portafoglio Italia ha fatto un -2,78% poiché è stato zavorrato dal titolo Telecom Italia Risparmio che ha fatto un -8,32%, attestandosi come il  Continua a leggere…

Portafoglio Italia: la perseveranza e la lungimiranza pagano

La settimana appena conclusa si potrebbe sintetizzare con: “lungimiranza e perseveranza alla fine pagano”. Vediamo infatti cos’è accaduto: il FTSE-MIB si è attestato a quota 21955 punti, in rialzo dello 0,74%, ma ben maggiore è stata la performance del Portafoglio Italia con un +2,24% che riporta già il nostro portafoglio sopra la parità con un +0,74%. Tale performance spicca ancor di più se la si paragona al FTSE-MIB che è ancora sotto di -6,29%.

Dicevamo, lungimiranza e perseveranza: il mercato ha riscoperto improvvisamente alcuni titoli su cui abbiamo puntato da tempo. Azimut è stato un caso emblematico, i dati trimestrali hanno battuto le attese ed il titolo ha fatto un +6,80%. Da incorniciare il commento del presidente di Azimut, Pietro Giuliano: “Lascio alla fantasia e/o alla malevolenza degli ‘operatori di mercato’, la spiegazione del perché il nostro utile netto è superiore del 50% di quello previsto dal consenso”.

Ottimo anche l’andamento di Telecom Italia Risparmio (8,86%) ed Intesa Sanpaolo Risparmio (4,46%).

Insomma chi ha avuto la costanza di seguirci fin dall’inizio sta sicuramente raccogliendo i frutti!

Ricordiamo infine che il Portafoglio Italia è scaricabile qui e che per coloro che vogliano rimanere tempestivamente aggiornati consigliamo di iscriversi alla mailing list qui a destra.

Aggiornamento Portafoglio Italia

Veloce aggiornamento settimanale: sia il nostro Portafoglio Italia che il FTSE-MIB ritracciano su livelli più bassi. In particolare il Portafoglio Italia è stato appesantito da Telecom Italia Risparmio, mentre è stato buono il recupero di Unieuro. A livello settimanale le performance sono state di un -1,03% contro un -0,16%, mentre la differenza rimane importante ed evidente da inizio anno: -0,68% contro -6,56% !

Ricordiamo infine che il Portafoglio Italia è scaricabile qui e che per coloro che vogliano rimanere tempestivamente aggiornati consigliamo di iscriversi alla mailing list qui a destra.

Portafoglio Italia: ottimo recupero ed ottimi dividendi

Settimana di recupero per il nostro Portafoglio Italia in controtendenza all’indice FTSE-MIB che invece non sembra riuscire ad arrestare la propria discesa. In particolare, a fronte di un +1,06% del Portafoglio Italia registriamo un -1,36%. La divergenza diviene ancora più evidente se si analizzano le performance da Continua a leggere…

Aggiornamento Portafoglio Italia: ancora ottime occasioni

Vi avevamo detto che stavamo esagerando? Sembra che negli ultimi due giorni anche il mercato se ne sia accorto. Infatti dopo aver toccato un minimo a 21300 punti il 29 maggio, il FTSE-MIB a chiuso venerdì nuovamente sopra i 22000 punti. Malgrado il recupero degli ultimi giorni la performance settimanale rimane comunque negativa del -1,29% .

Meglio fa il nostro Portafoglio Italia che, così composto, limita le perdite al -0,96%. Ciò che spicca ancor di più è la differenza di performance da inizio anno: infatti a fronte di un -5,63% dell’indice FTSE-MIB il nostro Portafoglio Italia è ancora in territorio positivo del +0,53%.

Questa settimana segnaliamo la notizia che Continua a leggere…

Portafoglio Italia: di record in record

A costo di essere noiosi anche questa settimana ottime notizie per il nostro Portafoglio Italia che segna nuovi record. Siamo quindi sintetici: il Portafoglio Italia 2018 fa un +1,83% contro un +1,78% per il FTSE-MIB e soprattutto le performance dall’inizio sono un +9,2% per il Portafoglio Italia contro un 3,95% del FTSE-MIB.

Chi ha avuto il coraggio di seguirci fin dall’inizio sicuramente oggi sì è tolto qualche soddisfazione, soprattutto per quei titoli come Telecom Italia Risparmio ed Unieuro che durante l’anno hanno visto momenti difficili e che poi il mercato ha improvvisamente riscoperto (ne abbiamo parlato diffusamente su questo sito).

Nel mese appena iniziato si staccheranno diversi dividendi e, anche secondo il detto “Sell in May and go away”, ci aspettiamo uno storno dei mercati. Il nostro portafoglio dovrebbe esporre una maggiore “resilienza” rispetto all’indice italiano proprio in virtù della selezione di titoli a minore volatilità.

Ricordiamo infine che il Portafoglio Italia è scaricabile qui e che per coloro che vogliano rimanere tempestivamente aggiornati consigliamo di iscriversi alla mailing list qui a destra.